top of page

La supervisione nelle relazioni d'aiuto

Corso di formazione teorico esperienziale - 24 ore
 

Il corso è aperto a tutti gli operatori sociali interessati ad approfondire le tecniche, i metodi e gli strumenti per la supervisione professionale. Il programma prevede una parte teorica, che si svolgerà con lezioni a distanza sincrone in quattro sessioni da quattro ore ciascuna, e una parte esperienziale, che si svolgerà in presenza nella sessione finale di otto ore, presso la nostra nuova sede di Rubano (PD). Al termine del percorso è previsto un test di verifica degli apprendimenti e il rilascio di un attestato di partecipazione.

Vista la modalità di erogazione del corso è necessario il possesso di PC-Mac/Notebook o Tablet, dotati di webcam e microfono e la disponibilità di connessione internet stabile. 

Scarica la brochure per conoscere il programma nel dettaglio e il costo.

Per aderire è necessario compilare il form dedicato leggendo attentamente le istruzioni e le condizioni di contratto.

L'iscrizione al corso è aperta fino a esaurimento dei posti disponibili.

Vai al form di iscrizione

Logo intero_1644_.png

Il cambiamento possibile: benessere organizzativo,

risorse competitive e strategie sostenibili
 

Prog. cod. 5889-0001-110-2024 Approvato con DDR n.741 del 06/06/2024

DGR 110 del 12/02/2024 - “Generazioni a confronto: promuovere Age Diversity Management nei contesti organizzativi"
Fondo Sociale Europeo Plus - PR Veneto FSE+ 2021-2027
Priorità 1 - Occupazione

Il percoso, finanziato dalla Regione Veneto - Fondo Sociale Europeo Plus- PR Veneto FSE+ 2021-2027, è proposto in collaborazione con un articolato partenariato operativo e di rete, che ha condiviso obiettivi e finalità del progetto e supporterà Venetica nella realizzazione degli interventi previsti. L’iniziativa intende sostenere azioni finalizzate a sensibilizzare i destinatari rispetto al tema dell’Age Diversity Management, nonché a diffondere modelli e pratiche condivise che valorizzino le competenze indipendentemente dall’età anagrafica, soprattutto in riferimento alle dinamiche generazionali, all'invecchiamento della forza lavoro e al passaggio generazionale. Il progetto "Il cambiamento possibile: benessere organizzativo, risorse competitive e strategie sostenibili" affronterà i temi dell'age management e della lotta agli stereotipi partendo da uno sguardo laterale, collegato all'orientamento universale e alla promozione delle competenze per affrontare il cambiamento in qualsiasi fase della vita. Attraverso 3 fasi ed interventi specifici mirerà a sviluppare un nuovo approccio e una nuova consapevolezza verso politiche efficaci nell'affrontare l'age management, in ottica di cambiamento e di armonizzazione dei tempi di vita e di lavoro. I destinatari, circa 200, saranno lavoratori, liberi professionisti, lavoratori autonomi, imprenditori, titolari di impresa e coadiuvanti d’impresa.

L'avvio del progetto è previsto per metà settembre 2024.

Per info e adesioni vai alla pagina dedicata del sito

Logo intero_1644_.png

Esperto della gestione e dello sviluppo

delle risorse umane

con focus sulle politiche e i processi per garantire la parità di genere
 

Prog. cod. 5889-0001-1304-2023 Approvato con DDR n.207 del 04/04/2024

DGR 1304 del 30/10/2023 - “FORTI: FORmazione e TIrocinio” Work Experience breve
Fondo Sociale Europeo Plus - PR Veneto FSE+ 2021-2027
Priorità 1 - Occupazione

CORSO GRATUITO DI FORMAZIONE PER DISOCCUPATI CON TIROCINIO RETRIBUITO

Il percoso, finanziato dalla Regione Veneto - Fondo Sociale Europeo Plus- PR Veneto FSE+ 2021-2027, è proposto in collaborazione con Riconversider Srl di Vicenza.

Il progetto andrà a formare 10 risorse che matureranno le competenze necessarie per ricoprire il ruolo di Esperto delle gestione e dello sviluppo delle risorse umane, con focus sulla parità di genere. La figura in uscita si occuperà di realizzare la programmazione del personale e di prefigurare percorsi di sviluppo professionale e organizzativo in azienda, apprendendo le tecniche per gestire in modo integrato le risorse umane, interfacciandosi con l’amministrazione del personale e la direzione, approfondendo inoltre gli aspetti relativi alle politiche e ai processi da attuare per garantire la parità di genere.

Il progetto è rivolto a persone disoccupate/inoccupate, ai sensi della legge 26/2019 art. 4 comma 15-quater e del D. Lgs 150/2015, beneficiari e non di prestazioni di sostegno al reddito, residenti o domiciliati nel territorio regionale, di età superiore ai 18 anni, in possesso di un percorso formativo pari o superiore a un diploma, preferibilmente in materie economico/giuridiche. Saranno richiesti, infine, capacità di lavoro in team e di coordinamento.

Per i destinatari dell’iniziativa è prevista l’erogazione di un’indennità esclusivamente per l’attività di tirocinio. L’indennità, pari a € 450,00/mese, sarà riconosciuta solo se il destinatario avrà raggiunto la frequenza di almeno il 70% del monte ore mensile stabilito dal progetto.

Percorso avviato - Selezioni chiuse

Locandina 1304-1_aula.jpg

Servizio di Supervisione

degli Operatori Sociali

​​

Logo-Fin-Ngeu.png

Missione 5 Componente 2 - Linea 1.1.4

Rafforzamento dei Servizi Sociali e prevenzione del fenomeno del Burn Out tra gli operatori sociali

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)

Next Generation Eu

 

"La supervisione professionale si caratterizza come processo di supporto alla globalità dell’intervento professionale dell’operatore sociale, come accompagnamento di un processo di pensiero, di rivisitazione dell’azione professionale ed è strumento per sostenere e promuovere l’operatività complessa, coinvolgente, difficile degli operatori.
È un sistema di pensiero-meta sull’azione professionale, uno spazio e un tempo dove ritrovare, attraverso la riflessione guidata e il confronto di gruppo, una distanza equilibrata dall’azione, per analizzare con lucidità affettiva sia la dimensione emotiva, sia la dimensione metodologica dell’intervento per ricollocarla in una dimensione corretta, con spirito critico e di ricerca.

L’attività di supervisione consiste nell’analisi delle pratiche professionali messe in atto dagli assistenti sociali e in generale dagli operatori sociali. Il gruppo attiva una riflessione orientata prevalentemente al procedimento professionale sul piano metodologico, valoriale, deontologico e relazionale. L’approfondimento svolto è orientato a esplicitare i processi di pensiero soggiacenti alle scelte operate e alle azioni attivate e ad evidenziare problemi e alternative di intervento.

La supervisione ha lo scopo di aiutare il supervisionato ad assumere al meglio le funzioni esercitate nei confronti delle persone e dell’organizzazione, a sostenere un esame critico delle proprie attività, nella consapevolezza della pluralità dei metodi e dei percorsi possibili per la risoluzione dei problemi" (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Leps Supervisione).

I percorsi di supervisione, della durata di 28 mesi, sono rivolti agli operatori sociali degli ATS - Ambito Territoriale Sociale - VEN_03 Bassano del Grappa, VEN_08 Asolo, VEN_17 Este e degli ADS - Ambito Distrettuale Sociale - Nr. 7 Vastese, Nr. 8 Chieti, Nr. 9 Val di Foro, Nr. 10 Ortonese, Nr. 11 Frentano, Nr. 12 Sangro, Nr. 13 Marrucino, Nr. 14 Alto Vastese, coinvolgendo complessivamente circa 415 destinatari.
Il servizio terminerà entro marzo 2026
 

All D_LEPS Supervisione.jpg
Logo intero_1644_.png

Competitività sostenibile e competenze digitali

per Itamedical e Artemide

 

Prog. cod. 5889-0001-1644-2023 Approvato con DDR n.1056 del 03/07/2023 - PR VENETO FSE+ 2021-2027 Coesione Italia 21-27 - Priorità 1 – Investimenti per l'occupazione e la crescita

DGR 1644/2022 “Competenze in transizione”

 

Il percoso è stato pensato e coprogettato con due aziende venete specializzate in servizi IT e in software applicativi per il settore farmaceutico/ biologico.  Gli obiettivi formativi - coerenti con l'Ambito 3 "Smart Health" S3, traiettorie 26 e 27 - sono stati individuati tra le finalità proposte dalla DGR 1644/2022 durante un confrontro dedicato con i partner aziendali coinvolti, procedendo attraverso fasi progressive di approfondimento. La proposta progettuale consentirà alle aziende di acquisire gli strumenti chiave per ottimizzare le strategie di innovazione/diversificazione e possedere le abilità per orientare l'impresa verso un'eccellenza competitiva, distintiva e sostenibile.

Locandina 1644-1_sito.jpg

3G: Geometri, Green e Digital Graphic

 

Prog. cod. 5889-0002-1644-2023 Approvato con DDR n.1056 del 03/07/2023 - PR VENETO FSE+ 2021-2027 Coesione Italia 21-27 - Priorità 1 – Investimenti per l'occupazione e la crescita

DGR 1644/2022 “Competenze in transizione”

 

Il percorso progettuale è il frutto di un approfondimento di analisi con la Giunta del Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati della provincia di Padova.
Prevede interventi di accompagnamento personalizzati, finalizzati al potenziamento ed al ripensamento in chiave strategica della professione e del modo di viverla/proporla.

Il progetto proposto vuole potenziare le competenze digitali, tecnologiche e trasversali dei partner aziendali, tutti geometri del Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Padova. Gli obiettivi formativi previsti dalla filiera progettuale saranno:
1) sviluppo/potenziamento di competenze digitali/tecnologiche per la personalizzazione dei servizi,

2) evoluzione dei modelli di lavoro,tramite emersione di competenze mancanti;
3) aumento di competitività dei/delle professioniste/i attraverso la gestione virtuosa dei cambiamenti,
4) trasferimento delle conoscenze all'interno del Collegio Geometri territoriale e sviluppo a livello trasversale del capitale umano professionale, riferibile specialmente all'ingresso dei nuovi professionisti.

Locandina 1644-2_sito.jpg

Sviluppo ed innovazione per il sistema dei trasporti

e della logistica sostenibile

 

Prog. cod. 5889-0003-1644-2023 Approvato con DDR n.1056 del 03/07/2023 - PR VENETO FSE+ 2021-2027 Coesione Italia 21-27 - Priorità 1 – Investimenti per l'occupazione e la crescita

DGR 1644/2022 “Competenze in transizione”

 

Il progetto "Sviluppo ed innovazione per il sitema dei trasporti e della logistica sostenibile" - pensato a partire da iniziative territoriali in tema di sostenibilità svolte nel corso del 2022/3 da Venetica - si inserisce nell'Ambito prioritario Nr. 5, “Smart living & energy”, area nr. 47 “Sistemi di mobilità intelligenze per il territorio”. Il percorso previsto andrà a sostenere le aziende partner nella revisione di strumenti e processi, con il macro obiettivo di migliorare le performance aziendali, declinato negli obiettivi specifici:
- miglioramento della percezione di sostenibilità dei processi,
- potenziamento di efficienza/ efficacia nei flussi di lavoro,
- sostenibilità ambientale.
Le aziende saranno condotte in percorsi formativi ragionati ed approfonditi sui temi delle competenze innovative per la professione, metodi e strumenti fondamentali per attenuare gli impatti ambientali, sostenibilità per il trasporto e la logistica delle merci. Sarà un’occasione fondamentale per attuare riforme aziendali strutturali e favorire la transizione green nella mobilità, accompagnando le organizzazioni a implementare soluzioni moderne, sostenibili ed economicamente premianti.

Locandina 1644-3_sito.jpg
CL4L.png
UNIONE EUROPEA.png

Progetto “Creative Learning for Life (CL4L)” Erasmus+
 

Un progetto Erasmus+ per acquisire competenze di vita attraverso metodi creativi per gli studenti dell'istruzione e formazione professionale
 

L’istruzione professionale ha un ruolo importante da svolgere nel sostenere gli studenti nell’organizzare la propria vita e nell’aumentare le loro prospettive di lavoro e la loro capacità di adattarsi ai cambiamenti sociali ed economici della società.
Il progetto Creative Learning for Life mira a supportare gli studenti  nell'identificazione e nell'acquisizione di competenze di vita attraverso un modo di apprendimento più creativo. Vengono utilizzati metodi di insegnamento non tradizionali. Aumentare la capacità dei singoli insegnanti di padroneggiare queste competenze creative è un pilastro importante del progetto. Comprendere il concetto di Life Skills enfatizza l’applicazione di questo concetto attraverso forme creative di insegnamento, formazione e apprendimento.

Nel Progetto, cofinanziato dal Programma Erasmus+, sono presenti 4 enti di formazione professionale di 4 diversi Paesi, 2 partners esperti in didattica creativa di 2 Paesi, 2 partners esperti in Life Skills di 2 Paesi:
- Fondazone REA College Pluryn, Ente di Formazione (Olanda)
- All About Quality Consultancy, Esperti in Life Skills (Olanda)
- Croan Training & Coaching B.V., Esperti in didattica creativa (Olanda)
- Biotehniski Izobrazevalni Center (BIC) Ljubljana, Ente di Formazione (Slovenia)
- Tallinna Majanduskool, Ente di Formazione (Estonia)
- Venetica SCS, Ente di Formazione (Italia)
- Forbusiness Lifeskills, Esperti in Life Skills (Italia)
- Doc Servici S.C, Esperti in didattica creativa (Italia)

brochure_CL4L_v02_IT.jpg

“Le abilità di vita sono abilità comportamentali positive che consentono all’individuo di affrontare in modo efficace le richieste e le sfide della vita quotidiana”. (Definizione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)). Queste “abilità di vita” includono principalmente competenze psicosociali e abilità interpersonali che aiutano le persone a prendere decisioni informate, risolvere problemi, pensare in modo critico e creativo, comunicare in modo efficace, costruire relazioni sane, entrare in empatia con altre persone e affrontare la propria vita in modo sano e produttivo. Le dieci abilità di vita più importanti secondo la definizione dell’OMS sono: Autocoscienza, Empatia, Pensiero critico, Pensiero creativo, Prendere decisionI, Risoluzione dei problemi, Comunicare efficacemente, Stabilire relazioni interpersonali, Affrontare lo stress e gestire le emozioni.
L’applicazione delle abilità di vita influenza il modo in cui una persona si sente nei confronti di se stessa e degli altri e può aumentare la propria produttività, scopo, autostima e fiducia in se stessi. Pertanto, le abilità di vita
sono abilità generiche rilevanti per molte diverse esperienze di vita. Nel progetto CL4L presupponiamo che gli studenti acquisiscano queste competenze in modo tale da avere un impatto sulle loro vite.

PARTENR CL4L.png

Storytelling Aziendale

Raccontare la tua azienda per attrarre clienti

Comunica i Valori della tua azienda, attirando l’attenzione di potenziali clienti in un intreccio narrativo che coniughi storia, personaggi, visione e obiettivi.

Crea una strategia di marketing per la tua azienda che ti distingua dai competitor, costruendo una narrazione che dia un’”anima” ai tuoi prodotti e ai tuoi servizi, stabilendo un legame personale ed emotivo tra il tuo brand e il pubblico di riferimento.

 

Contattaci per un preventivo gratuito, scegliendo tra le due opzioni offerte:

STT_VEN_001_EEE.jpg
VEN_CORSO_ST.jpg

  • Piano personalizzato: consulenza, progettazione e realizzazione della tua storia aziendale

  • Corso Corporate Storytelling: 24 ore di formazione intensiva, per imparare a costruire in autonomia la tua storia aziendale

Formazione e consulenza per Professionisti e Aziende
Corsi per Aziende e consulenze per singoli dipendenti e professionisti
VEN_CORSO_ST.jpg
VEN_CORSO_SOCIALMKTG_001_BASE.jpg
VEN_CORSO_SOCIALMKTG_002_INTERMEDIO.jpg
VEN_CORSO_PHSP_BASE.jpg
VEN_CORSO_INDS_BASE.jpg
VEN_CORSO_ILLU_BASE.jpg
VEN_CORSO_BUSINESSWRITING.jpg
VEN_CORSO_AI.jpg
VEN_CORSO_INSTAGRAM.jpg
VEN_CORSO_DIGITCORPIDENTITY.jpg

Scarica il catalogo con il programma e i dettagli dei corsi

StringaOrizLoghi_Colori.jpg

Prog. cod. 5889-0001-1243-2021

Selezionato nell'ambito del Piano Sviluppo e Coesione del Veneto - Sezione Speciale (PSC Sezione Speciale) in continuità con gli obiettivi del POR FSE Veneto 2014-2020

Asse I - Occupabilità - DDR nr. 148 del 15/02/2022

Family business & potenziamento nel cambiamento

"Durante la pandemia le aziende familiari hanno dimostrato di essere maggiormente resilienti, ma allo stesso tempo si è posta ancora con più urgenza la necessità di avviare processi di innovazione in modo strategico e mirato; le difficoltà correlate al passaggio generazionale investono tanto le imprese familiari (Family Business) quanto, più in generale, buona parte delle imprese micro, piccole e medie del contesto veneto" (Regione Veneto - Direttiva 1243/2021).

Sulla scorta delle indicazioni della Regione Veneto, che finanzia il progetto, i macro focus del percorso "Family Business & potenziamento nel cambiamento" -  individuati con un processo di co design insieme alle aziende partner - riguardano la cultura organizzativa, i processi di transizione e la trasformazione aziendale verso modelli più inclusivi e agili di management.

Gli obiettivi specifici del progetto sono:
- L'innovazione dei processi di management, con particolare attenzione alla condivisione delle competenze digitali in tutti i gruppi di lavoro
- Il potenziamento del capitale umano

- L'approfondimento dei modelli di cambiamento specifici per la realtà aziendale
- Lo sviluppo personale dei destinatari, collegato all'innovazione.
Il progetto - disegnato su misura per quattro imprese familiari venete - mira a realizzare un potenziamento ragionato e coerente - con strumenti, persone e risorse adeguate - dei modelli di management aziendale, puntando sulla "cultura del lavoro", sull'ibridazione delle competenze tra generazioni differenti e su specifici processi di transizione organizzativa. Gli interventi previsti seguono uno specifico percorso di rafforzamento - anche motivazionale - per spingere i gruppi aziendali verso la crescita ed il cambiamento, puntando sulla potenzialità del family business e sulle opportunità non del tutto esplorate delle nuove leve.

Locandina 1243_sito.jpg
StringaOrizLoghi_Colori.jpg
Locandina 497-2_sito.jpg

Prog. cod. 5889-0002-497-2021 - Prog. cod. 5889-0006-497-2021

Selezionati nell'ambito del PSC Veneto - FSC 2014-2020

Asse I - Occupabilità - DDR nr. 1123 del 6/10/2021

 

Progetto "Strategie di innovazione e sostenibilità per l'agroalimentare di eccellenza" 

Il progetto - che vede come partner 3 aziende in filiera agrifood operanti in provincia di Rovigo - vuole ridare slancio alle organizzazioni coinvolte, andando ad incidere sulle abilità ascrivibili al piano manageriale e gestionale, integrandole con il potenziamento ragionato degli asset tangibili e intangibili. Un'azione combinata - potenziata dal Piano di Rilancio previsto per ognuna delle 3 imprese - per il potenziamento del segmento di mercato, con ampliamento di fasce di clientela e prodotti innovativi per nuove tipologie di target.

 

Progetto "Geometri 4.0 per Vicenza: competenza tecnica e relazioni evolute con clienti e territorio"

l progetto intende rispondere velocemente all'esigenza espressa dagli associati al Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati della provincia di Vicenza, relativa al bisogno di potenziamento delle competenze trasversali (relazionali, negoziali e di mediazione dei conflitti) e di problem solving applicato ai contesti professionali.

Locandina 497-6_sito.jpg

Restart tourism: l'evoluzione delle strutture ricettive open-air post Covid-19

Prog. cod. 5889-0002-866-2020 selezionato nell'ambito del POR FSE 2014-2020

Asse I - Occupabilità - DDR nr. 139 del 16/03/2021

Sin dai primi segnali dell'insorgere dell'emergenza epidemiologica il comparto economico legato al turismo è apparso tra le principali vittime della crisi causata dal lockdown prima e dalle restrizioni alla circolazione delle persone poi.
In un contesto economico come quello della nostra Regione, che non può prescindere dal turismo, l'esigenza primaria è quella di rispondere a questo momento di emergenza senza precedenti sotto diversi profili, in chiave di miglioramento della qualità dell'offerta turistica, dell'innovazione dei servizi, della promozione, della comunicazione, della riorganizzazione e del consolidamento di nuove reti, costruite in sinergia con il mondo della cultura e del made in Italy ampiamente inteso.
Obiettivo del Progetto “Restart tourism” è di costruire nuovi strumenti per riorganizzare lavoro, spazi e flussi turistici nelle strutture ricettive open-air e il mercato ad esse connesso, modificando e avvicinando al turista e alle sue nuove esigenze il concetto stesso di esperienza turistica. La realizzazione del progetto permetterà, attraverso la valorizzazione del capitale umano delle organizzazioni coinvolte, l'adozione di nuove strategie e tecnologie per il turismo tailor-made di qualità e l'ampliamento del target di riferimento, anche al turismo di prossimità, grazie alla creazione di una rete di potenziamento dell'offerta, per il rilancio efficace del settore turistico e dell'occupazione, in linea con gli obiettivi strategici della DGR 866/2020.

POR-FSE_Struttura-marchi_Composizione-1_

Il Progetto "Restart tourism: l'evoluzione delle strutture ricettive open-air post Covid-19" è realizzato con risorse a valere sul Programma Operativo Regionale cofinanziato con il Fondo Sociale Europeo 2014-2020 di Regione Veneto - Asse I Occupabilità - Area Formazione - Con Regimi d'aiuto

Finanziamento assegnato a preventivo € 82.588,00

Scarica la locandina del Progetto

Locandina 818-2_Cultura.jpg

Laboratorio Veneto:

l'arte e la cultura sono valori!

Prog. cod. 5889-0002-818-2020 selezionato nell'ambito del POR FSE 2014-2020

Asse I - Occupabilità - DDR nr. 138 del 16/03/2021

La recente pandemia e il periodo di lockdown che ne è seguito hanno determinato delle importanti mutazioni in ambito artistico/comunicativo. Basti pensare all'improvviso incremento dell'utilizzo del web, in termini di streaming, podcast, web radio. Tutti campi già in ampia espansione a cui il periodo critico ha dato un'improvvisa accelerazione e, con lo sviluppo della rete internet con la fibra prevista, si attende un ulteriore incremento. Questo cambiamento comporterà nuove e più aggiornate modalità di condivisione dei contenuti di qualunque natura, dall'evento dal vivo alla diffusione in streaming, dall'audio libro al filmato digitale, dal mercato tradizionale al marketplace in rete.
I corsi proposti vogliono fornire strumenti adeguati ai professionisti della musica, dell'arte e della cultura per affrontare questa nuova evoluzione.

Le macro aree sulle quei si vuole investire sono:
- comunicazione digitale, rivolta al web, al commercio, alla divulgazione, e, più in generale, alla "presenza" online;


- produzione, mixaggio, diffusione di musica realizzata con strumenti digitali;


- nuove tecniche nell'editing video e tecniche di ripresa "smart";
- management per direttori delle scuole di musica, teatro e danza, che anche muovendosi in ambito no-profit, non possono ignorare le basi del controllo di gestione e dell'imprenditoria culturale.


Il progetto è ralizzato grazie a risorse a valere sul Programma Operativo Regionale cofinanziato con il Fondo Sociale Europeo 2014-2020 di Regione Veneto - Asse I Occupabilità.

Cultura, tradizione e innovazione: strategie di ripartenza nel settore dello spettacolo

Prog. cod. 5889-0003-818-2020 selezionato nell'ambito del POR FSE 2014-2020

Asse I - Occupabilità - DDR nr. 703 del 10/09/2020

Nato dall'esigenza di sostenere la ripartenza del comparto dello spettacolo, il Progetto, grazie ad una serie di interventi mirati, si pone l'obiettivo di creare nuove professionalità, sviluppare nuovi sbocchi aziendali e adeguare le strutture delle aziende partner ad una nuova concezione del "fare impresa".

In un contesto travolto dall'emergenza sanitaria è indispensabile progettare la ripartenza servendosi di nuove metodologie e nuovi strumenti, orientando le strategie aziendali a prassi già sperimentate con buoni risultati da realtà appartenenti ad altri segmenti di mercato. Gli interventi progettuali mireranno ad aggiornare conoscenze e competenze degli operatori dello spettacolo, sia con riguardo alle tecnologie utilizzate, sia acquisendo dimestichezza con le nuove norme in termini di sicurezza igienico sanitaria, certezza degli iter autorizzativi, sicurezza delle strutture ed attrezzature utilizzate.

POR-FSE_Struttura-marchi_Composizione-1_

Il Progetto "Cultura, tradizione e innovazione: strategie di ripartenza nel settore dello spettacolo" è realizzato con risorse a valere sul Programma Operativo Regionale cofinanziato con il Fondo Sociale Europeo 2014-2020 di Regione Veneto - Asse I Occupabilità - Area Formazione - Con Regimi d'aiuto

Finanziamento assegnato a preventivo € 111.616,00

Locandina 254-1_WiNet.jpg

WiNet Padova-Colli:

Se il gioco si fa duro

perchè non giocare insieme?

Prog. cod. 5889-0001-254-2020 selezionato nell'ambito del POR FSE 2014-2020

Asse I - Occupabilità - DDR nr. 555 del 29/06/2020

Il Progetto "WiNet Padova-Colli: se il gioco si fa duro perché non giocare insieme?" coinvolge 10 aziende partner, enoteche e rivendite con produzione del territorio padovano, che in fase di progettazione ed emersione dei fabbisogni hanno espresso la necessità di dar forza al loro passato imprenditoriale, alla loro ricchezza di esperienza e lavoro, in perfetta aderenza con gli obiettivi e le finalità del Bando. Nel corso delle attività progettuali verranno individuati gli elementi prioritari utili a costituire un base comune da cui organizzare la ripresa, in una rete che - a partire dai patrimoni d'impresa singoli -  possa riportare la produzione vitivinicola a trainare un settore di eccellenza per il nostro territorio e creare nuovi modelli di turismo slow.

Le imprese partner - attraverso interventi mirati e co-progettati, che comprendono training formativi, di accompagnamento e di promozione - saranno incoraggiate ad adottare un approccio strategico nei confronti dell'heritage marketing e del brand industriale territoriale e a esplorare le opportunità derivanti da una promozione mirata e coordinata.

A supporto delle azioni progettuali hanno dato la propria adesione diversi partner di rete, tra i quali in primis il Comune di Padova. Per la realizzazione delle attività Venetica si avvale, inoltre, dei partner operativi Train de Vie e Le Case Books.

Il progetto è ralizzato grazie a risorse a valere sul Programma Operativo Regionale cofinanziato con il Fondo Sociale Europeo 2014-2020 di Regione Veneto - Asse I Occupabilità.

Locandina 301-EDUFORMA_Match.jpg
Vai alla pagina del sito dedicata al Progetto "Match"

 

LABORATORIO A.P.P 

ALLEANZE PUBBLICO PRIVATE PER L'INNOVAZIONE SOCIALE

E L'EMPOWERMENT DI COMUNITA'

Progetto realizzato con risorse a valere sul

Programma Operativo Regionale

cofinanziato con il Fondo Sociale Europeo 2014-2020

Gli obiettivi delle attività progettuali sono in linea con quanto definito dalla direttiva regionale di riferimento (DGR nr. 540 del 30/04/2019): contribuire a migliorare la qualità dei serivizi offerti dalle Pubbliche Amministrazioni sul territorio regionale mediante il potenziamento dell'efficienza delle procedure e la loro semplificazione, l'ottimizzazione dell'impiego delle risorse umane, la capitalizzazione delle conoscenze in un'ottica di collaborazione inter-istituzionale, la partecipazione attiva degli stessi lavoratori pubblici, dei cittadini, degli stakeholder alla definizione dell'offerta dei servizi pubblici.

Esiste già nella nostra Regione un terreno fertile all'innovazione e al miglioramento degli standard dei servizi offerti dagli Enti Locali e in grado di interpretare il necessario processo di managerializzazione della P.A.; attori pubblici sensibili alle necessità di dotarsi di nuovi strumenti e competenze, ben rappresentati dai Comuni che, partecipando attivamente alla fase di emersione dei fabbisogni e di individuazione delle necessità formative, hanno aderito al progetto proposto da Venetica, contribuendo con le proprie esperienze a individuarne forme e contenuti."Laboratorio A.P.P. Alleanze Pubblico Private per l'innovazione sociale e l'empowerment di comunità" intende rispondere a queste istanze, declinando gli obiettivi espressi dalle linee 3 e 4 del Bando per attivare nelle P.A. coinvolte processi di cambiamento della cultura organizzativa e nel contempo restituire al termine del percorso progettuale un'Amministrazione Pubblica più aperta alla partecipazione dei cittadini nell'innovazione dei servizi.

Per info e dettagli sulla struttura e articolazione del Progetto vai alla pagina dedicata del sito.

Locandina 540_Laboratorio AAP.jpg
POR-FSE_Struttura-marchi_Composizione-1_

 

 

CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO DI 120 ORE

CON STAGE RETRIBUITO DI 480 ORE

POR FSE 2014-2020/Asse I - DGR 256/2020 WORK EXPERIENCE

CONTROLLER PER IL TERZO SETTORE

POR-FSE_Sequenza-per-beneficiari_Solo-pe

Progetto 5889-0001-256-2020 selezionato nell'ambito del POR FSE 2014-2020 

Ob. tematico 8 - Asse I Occupabilità

I sportello - DDR n.536 del 2 luglio 2020

Promossa in collaborazione con l’Ente accreditato per i Servizi al Lavoro Idea Lavoro Cooperativa Sociale (partner operativo), la Work Experience per l'approfondimento delle competenze "Controller per il Terzo Settore" ha ottenuto il finanziamento della Regione Veneto su risorse regionali e del Fondo Sociale Europeo.

Il percorso, destinato a disoccupati e/o inoccupati over 30 residenti o domiciliati in Veneto,  prevede:

 

- formazione di 120 ore d'aula 

- tirocinio retribuito* di 480 ore presso aziende partner del progetto

- 4 ore di orientamento al ruolo individuale

- 4 ore di orientamento di gruppo

Il progetto andrà a formare 8 risorse che ricopriranno il ruolo professionale del "Controller", specificamente declinato nelle organizzazioni che afferiscono al Terzo Settore.

I destinatari riceveranno una formazione specifica che consentirà loro di gestire la contabilità analitica, realizzare il budget ed analizzare gli scostamenti, coadiuvare la ricerca/strutturazione di strumenti innovativi (fundraising) e tradizionali (bandi/ appalti) di gestione delle attività afferenti alla mission dell’organizzazione. Inoltre, i partecipanti apprenderanno le competenze utili a collaborare con lo staff amministrativo nella rendicontazione dei progetti attivi, con particolare riferimento a primari bandi nazionali/regionali e a partecipare alla stesura del bilancio sociale.

La figura, dopo la formazione in aula, svolgerà il tirocinio nell'area amministrativa/contabile di organizzazioni del Terzo Settore di varie dimensioni.

Al termine del percorso formativo verrà rilasciato un attestato dei risultati di apprendimento.
 

* Per i partecipanti all'iniziativa che non percepiscono misure di sostegno al reddito o percepiscono il Reddito di Inclusione è prevista l'erogazione di un'indennità di 3€/h per le ore di tirocinio svolte. L’indennità sarà riconosciuta solo per le ore effettivamente svolte e solo se il destinatario avrà raggiunto la frequenza di almeno il 70% del monte ore previsto dal percorso, relativamente alle attività formative e di tirocinio singolarmente considerate. 

PROGETTO CONCLUSO IL 23.06.2021

Locandina WE 256 CONTROLLER.jpg
Occupazione_orizzontale.jpg

CORSI FINANZIATI DALLA

REGIONE DEL VENETO E

DAL FONDO SOCIALE EUROPEO

 

VAI ALL'ARCHIVIO DEI CORSI FSE

CONCLUSI

  • Wix Facebook page
Logo intero_1643_.png
bottom of page